Scarpe etiche e brand di sneakers sostenibili: una guida utile

Redazione

Scarpe sostenibili: guida ai marchi

L’industria tessile sta letteralmente soffocando il Pianeta. Lo sfruttamento costante e intensivo delle risorse naturali, infatti, sta provocando il lento collasso dell’ecosistema ambientale, provocato dalle pressanti e costanti attività dell’uomo.

Siamo di fronte a una situazione potenzialmente irreversibile. Continuare a sfruttare la Terra in queste modalità, infatti, non fa che prosciugare ulteriormente le risorse a nostra disposizione; a tutto ciò si aggiungono gli effetti devastanti del cambiamento climatico, che stanno portando sconvolgimenti devastanti a centinaia di specie animali e vegetali.

Fermare fenomeni simili è possibile, ma richiede impegno e… un cambiamento profondo e netto. Un esempio, guardando al settore tessile, è optare per pratiche sostenibili e in grado di tutelare la salute del Pianeta. Si pensi, ad esempio, alla possibilità di realizzare e immettere sul mercato calzature realizzate senza danneggiare l’ambiente. Esistono sneakers simili? E quali sono i brand operanti in modo sostenibile ed etico?

Sneakers sostenibili: Womsh, Ecoalf e Giessewein

Sì, esistono brand e marchi di moda che realizzano scarpe ecosostenibili, in grado di non intaccare il Pianeta e l’ambiente. Un esempio è dato dalle calzature italiane Womsh, completamente riciclabili.

Le sneakers a marchio Womsh si contraddistinguono per la produzione ad elevata sostenbilità, nonché per le particolarità dello stile estetico. Le Womsh, infatti, sono prodotte anche in stili vintage, perfette per gli amanti dell’old style.

Le Ecoalf viaggiano sulla medesima linea d’onda. La loro peculiarità, però, deriva dal fatto che i telai delle Ecoalf sono realizzati a partire dai materiali plastici raccolti nel Mediterraneo e negli oceani. E non solo. Le sneakers sono costituite anche di pelle pneumatica riciclata, che torna utilissima per realizzare telai robusti e particolarmente solidi.

E che dire delle sneakers Giessewein? Le calzature, in questo caso, sono concepite interamente in lana merino, ma ciò che le rende uniche è il fatto che l’intero processo produttivo fa uso di energie rinnovabili e di acqua sempre riciclata.

Gli altri brand: Yatay, Veja e Po-zu

Tornando al Made in Italy, impossibile non fare riferimento alle Yatay. Le sneakers appartengono alla categoria delle scarpe vegane (sono approvate dal PETA, organizzazione no-profit operante nell’ambito dei diritti degli animali), e si contraddistinguono per il fatto di essere concepite con materiali riciclati; oltre a ciò, per ogni paio di Yatay viene piantato un albero in collaborazione con l’associazione OneTreePlanted.

Le sneakers Veja si mettono in evidenza per il loro design peculiare e per la composizione dei singoli telai. Le Veja, infatti, sono concepite con un mix di gomma naturale e cotone biologico; oltre a ciò, i clienti hanno anche la possibilità di acquistare una versione vegana, una realizzata con pelle di pesce e una ideata con pelle al 100% conciata al vegetale.

Infine, da non sottovalutare le sneakers Po-zu, realizzate con materiali naturali quali il cotonoe biologico, il sughero e il latex (anch’esso naturale).

I migliori brand di scarpe ecosostenibili: quali sono?

Acquistare delle scarpe sostenibili è un comportamento molto responsabile da parte del consumatore e lo è in particolar modo per quel che riguarda l’acquisto di stivali, essendo calzature che richiedono, per la loro produzione, importanti quantità di materia prima.

Le opportunità per acquistare stivali sostenibili ed etici non mancano affatto, scopriamo subito, dunque, alcuni brand in grado di soddisfare appieno questo tipo di esigenze.

Stivali sostenibili ed etici: ecco i migliori brand

Stivaletti vegani Dr. Martens

Quando si parla di stivali, stivaletti vegani e affini, non si può non pensare a Dr. Martens. La casa produttrice britannica fu fondata nel 1961, negli anni Novanta spopolò in un modo davvero incredibile tra i giovani e oggi sta vivendo una sorta di seconda giovinezza.

Dr. Martens ha delle interessanti proposte sostenibili: molte delle sue calzature infatti sono prodotte in pelle vegana, realizzata con il poliuretano, che sta riscontrando un notevole successo.

www.drmartens.com/it/it/

Timberland: sceglie le migliori concerie certificate

Anche Timberland è un brand iconico per quel che riguarda gli stivali, e questa casa produttrice ha sempre dimostrato grande attenzione verso l’ecosostenibilità.

Molte delle sue proposte sono realizzate in materiali riciclati o provenienti da concerie certificate, ma l’azienda va al di là di questo e si rivolge a concerie che sfruttano le energie rinnovabili e che assicurano condizioni di lavoro ottimali ai propri dipendenti.

www.timberland.it

Stella McCartney

Il brand della fashion designer, figlia del celebre Paul, ha impostato le sue produzioni su delle rigorose logiche ecosostenibili e ha lanciato nel 2018, in collaborazione con le Nazioni Unite un manifesto programmatico sulla moda sostenibile, dunque può senz’altro essere una buona scelta per chi vuol acquistare stivali sostenibili ed etici.

www.stellamccartney.com/it

Blundstone

Gli stivali Blundstone sono molto apprezzati per la loro grande robustezza e per le loro peculiarità tecniche, e questa azienda soddisfa garantisce elevati standard etici, sul sito si legge che è “impegnata in politiche a tutela dello sviluppo sostenibile”. Dato da non tralasciare per chi vuol acquistare calzature etiche e sostenibili.

www.blundstone.it/it

Ragioniamo coi piedi

Questo brand italiano dal nome così simpatico non è probabilmente tra i più noti, ma propone articoli di indiscussa qualità, qui si compra direttamente dal produttore. Tutte le produzioni sono eseguite in Italia, in modo assolutamente etico, inoltre è ampio il ricorso ai materiali riciclati.

www.ragioniamoconipiedi.it/it/

Reformation

Questo brand ha fatto dell’ecosostenibilità un’autentica parola d’ordine, trattandosi infatti di un’azienda carbon-neutral che produce rigorosamente in fabbriche sostenibili.
Reformation ha all’attivo diverse importanti collaborazioni con marchi di fama internazionale.

www.thereformation.com

Nemanti

Le calzature Nemanti sono prodotte rigorosamente in Italia con materiali sostenibili anche piuttosto innovativi, come ad esempio l’ecopelle derivante da scarti agroalimentari.

www.nemanti.com

Scotti Vegan Shoes

Come si può intuire dal nome del brand, queste calzature rientrano nella categoria vegan e quest’azienda può vantare diverse preziose certificazioni, quali la Reach e la ISO 9001.

www.scottiveganshoes.com/

Kweder: Borse e Scarpe vegan

Una scelta consapevole che ha come principale obiettivo il miglioramento della qualità della vita. Secondo Kweder la moda non è semplicemente una risposta all’esigenza di “coprirsi”, ma è assolutamente un’espressione di identità.

Quale modo migliore se non la moda e il suo fascino, per comunicare la voglia di migliorare la qualità della vita? Infatti, questi prodotti esprimono una femminilità moderna, esclusiva, unica, ma soprattutto consapevole.

https://www.kweder.net/

Scarpe ed accessori sostenibili Made in Italy e non solo, questo è Kweder

Ho presentato questo brand nel 2018 perché ero incuriosita, era la prima volta che mi accostavo al mondo delle scarpe vegane e da allora sono in contatto con Jamila, che segue attivamente il gruppo Facebook di Moda Genetica.

Il cambiamento più drastico da quell’articolo, ormai lo sappiamo tutti, è la crisi pandemica internazionale, che ha lasciato slittare la nostra intervista, ma ecco che mi scrive un dolce messaggio.

Carissima Celeste, spero che tu stia benissimo, ti seguo sempre con grande piacere su Facebook. Intanto grazie per quello che fai, non so se ti ho mai ringraziata prima d’ora così esplicitamente, ma davvero grazie per l’interesse appassionato con cui ti muovi, si vede che questo lavoro ti piace, lo vivi e gli dai vita.”

Ed è con grande piacere che affronto questa nuova intervista.

Il progetto è stato fondato da tre sorelle e il nome Kweder deriva proprio dal cognome… così affascinante, aggiungerei.

Quando è nato? È nato nella nostra mente nel 2016, ha preso una forma e corpo nel 2017 con la pubblicazione dello store online (www.kweder.net) e con la nostra primissima produzione (di scarpe, borse ed accessori fashion).

La mission di questo brand di scarpe e borse vegane e sostenibili è fondere etica, qualità ed estetica in un unico progetto di moda realizzando prodotti esclusivi eco-consapevoli.

Una scelta consapevole che ha come principale obiettivo il miglioramento della qualità della vita. Secondo Kweder la moda non è semplicemente una risposta all’esigenza di “coprirsi”, ma è assolutamente un’espressione di identità.

Quale modo migliore se non la moda e il suo fascino, per comunicare la voglia di migliorare la qualità della vita? Infatti, questi prodotti esprimono una femminilità moderna, esclusiva, unica, ma soprattutto consapevole.

Ecco la filosofia per intero descritta da Jamila:

Etica, qualità ed estetica si esprimono non soltanto nell’eco-consapevolezza, e quindi rispetto per l’ambiente, ma anche nel rispetto per tutti gli abitanti del pianeta che ci ospita.

  • Attenzione per l’ambiente

I materiali scelti sono tra i più sostenibili per l’ambiente, che sono disponibili per il mercato del fashion, questi sono realizzati in Italia da aziende che investono tecnologicamente per migliorare sempre di più le proprie produzioni.

Per fare un esempio l’alcantara è un materiale certificato come carbon neutral, cioè non ha alcun impatto sull’ambiente. Ma facciamo uso anche di altri materiali dati dal riciclo di PET e altri prodotti che sono ottenuti da risorse di origine vegetale.

Per quanto riguarda le spedizioni, ad esempio, utilizziamo l’opzione carbon neutral per compensare eventuali emissioni prodotte dal trasporto.

  • Attenzione per le persone

Rispetto del lavoro e della dignità umana: la scelta delle aziende con cui il brand collabora è dettata non soltanto dalla loro attenzione nei confronti dell’ambiente, ma anche dalla loro attenzione nei confronti del lavoro e dei lavoratori, molto spesso queste aziende hanno un codice etico, che per altro è pubblico e consultabile online.

  • Attenzione per il territorio

Responsabilità sociale del territorio: per quanto riguarda la produzione, i nostri prodotti sono interamente realizzati in Sicilia dal know-how di artigiani locali.

Abbiamo deciso, infatti, di affidare le nostre produzioni a micro imprese artigianali locali, caratterizzate da un grande bagaglio storico e di esperienza, perché reputiamo che questo sia in assoluto un valore aggiunto del Made in italy, che si concretizza in produzioni di alta qualità.

  • Filosofia Slow Fashion

Gli accessori Kweder sono realizzati in ottica Slow Fashion, infatti, la produzione delle collezioni non ha durata stagionale, ma i prodotti di alta qualità sono destinati a durare a lungo nel tempo.

  • Bellezza

Realizziamo accessori di moda dal gusto estremamente femminile e glamour, ma vogliamo che non si rinunci alla comodità. Tutti i nostri prodotti sono dotati di sostegni, bordature delicate e imbottiture, che permettono a chi le indossa di sentirsi a proprio agio, esprimendo allo stesso tempo la propria femminilità.

  • Attenzione per gli animali

Una nuova sensibilità sociale rifiuta di procurare sofferenze inutili agli animali, per questo sempre più persone scelgono di sostituire i materiali animali con quelli alternativi, che non sfruttano le altre specie animali.

Kweder produce prodotti sostenibili per l’ambiente 100% vegan e 100% cruelty-free

Bellissima la descrizione della filosofia di questo brand, ma la mia curiosità non si esaurisce e sento Jamila dire “Artiere”, dunque le chiedo “perché accosti il progetto a questa parola?”

Con fare romantico mi risponde che l’Artiere è chi è dedito a un’arte, ma anche l’artigiano laborioso e intelligente.

Ed è ad artieri che abbiamo fieramente affidato le nostre produzioni.

Ci interessava che in ogni nostro prodotto ci fosse la sensazione di “ritrovare il contatto con il mondo”, con la propria storia e con il proprio io, che è la sensazione che pervade un artigiano in ogni istante del suo lavoro, in ogni pensiero che attraversa la sua mente, mentre si fonde con la materia nei sapienti gesti acquisiti.

Questa è pura poesia… in queste parole si legge tutta la passione che in Kweder è racchiusa.

Allo spirito artiere, ci ispiriamo nelle nostre produzioni. Ne sono degli esempi i modelli ispirati all’ Artiere Tombolo (i modelli Pignoccata), quelli ispirati al Fiorale Artiere Jasminum (i modelli Yasmin Collection) ed infine i modelli ispirati all’Artiere Bisso (i modelli Tetù).

Chi sono gli Artieri siciliani?

Ciò che non ho detto prima è che Kweder nasce a Messina, ma ha un approccio decisamente glocale. La produzione di accessori sostenibili avviene mediante una fitta rete di relazioni con gli artigiani del posto, i quali si sentono liberi di partecipare alla creatività suggerita dalle designer.

Ancora una volta il rispetto per le persone emerge nei rapporti. Nel fascino che lega l’arte all’artigianato, che rivaluta tutte le qualità del territorio, produce Made in Italy, per farsi conoscere prevalentemente all’estero.

  • A proposito di Sicilia, ecco gli artieri descritti da Jamila e ai quali Kweder si ispira

Artiere Tombolo: esiste una Sicilia tessuta, intrecciata, ricamata che bene può essere raccontata da un merletto nisseno, da una frazzata ericina, dai punti su un paliotto palermitano, da uno sciamito arabo, da un pizzo chiacchierino o Cantù. La tradizione tessile dei ricami e dei merletti attraversa i secoli, ci ispira e ci tramanda l’incredibile produzione e la magnificenza decorativa di paramenti e abiti. Dall’antica tradizione del ricamo tipico siciliano trae spunto nei modelli Pignoccata il richiamo stilizzato ai trafori dei merletti a tombolo, tesori unici di qualità assoluta, la cui eleganza e suggestione estetica disegnano linee dal pregio inestimabile.

Fiorale Artiere Jasminum: macramè, antichissima tecnica manuale che consiste nell’annodare sottili fili per la creazione di decorazioni sorprendentemente belle e raffinate. Animazione materiale per la rappresentazione astratta di forme, nella collezione Yasmin ispirata ai fiori di gelsomino. Macramè totalmente realizzato a mano, in una fine e appassionata evocazione dell’arte antica dei nodi, che vuole sospendere il fuggevole momento della spettacolare fioritura del gelsomino.

Artiere Bisso: la produzione di tessuti pregiati è una delle lavorazioni più antiche e più praticate nella terra di Sicilia e affonda le proprie radici nei gesti di mani sapienti e nel mito. Si narra che la bella e amabile ninfa Pelorias, spirito della natura stanziato tra i ‘pantani’ della punta nord di Messina, si aggirasse tra le paludi di Capo Peloro indossando una veste di bisso che riluceva come il sole. L’ispirazione dei modelli Tetù è quella di una tela che richiami la preziosità del bisso e susciti raffinati accostamenti materici che uniscono linguaggi innovativi ed espressioni estetiche arcaiche, inaspettate e affascinanti.

Ringrazio Jamila per avermi fatto sognare, il carisma di questo brand lascia vibrare l’anima. Un brand così merita di esistere prima di tutto in quanto opera d’arte, in grado di racchiudere in sè valori che avevamo dimenticato, che il sistema moda ci aveva fatto dimenticare, ma che oggi con grande forza stanno irrompendo nei cuori di chi vuole ricominciare a sentire la brezza dell’aria e non respirare le molecole pesanti dello smog.

Celeste Priore

Kweder, scarpe e borse fashion, etiche e vegan

Kweder è un brand di scarpe vegan Made in Italy, nato nel 2016, in Sicilia.

Il progetto si forma da un’idea di noi 3 sorelle (Amira, Jamila e Naife) che, accomunate dalla passione per la moda, l’arte e il fashion e da uno stile di vita ecosostenibile e vegan, innamorate della nostra terra e dall’artigianalità, abbiamo intrapreso un intenso percorso di analisi per riscoprire ed evidenziare le arti e i mestieri tipici della ricchissima tradizione artigianale italiana, nel rispetto per la Terra e per ogni forma di vita che la popola.

Il nostro progetto infatti prende linfa e forma da due principi fondamentali: il rispetto per la Terra e per ogni forma di vita che la popola e la continua ricerca ed espressione della bellezza attraverso la creazione di accessori che coniughino antichi saperi, estro contemporaneo e territorialità.

Creazione di accessori – Slow-fashion

Kweder procede focalizzato su realtà autoctone (i prodotti infatti sono interamente realizzati in Sicilia) in un’ottica slowfashion di valorizzazione e trasmissione del nostro patrimonio culturale, convinte che sia possibile creare fascino ed eleganza esaltando manifatture dalla storia millenaria grazie a una costante innovazione in grado di interpretare e preservare la natura.

Per queste ragioni abbiamo fortemente caratterizzato con le storie e ai patrimoni culturali dell’isola Siciliana le nostre collezioni, ed abbiamo scelto di utilizzare materiali Italiani ecologici e privi di derivati animali, cruelty free, resistenti e durevoli, traspiranti, frutto delle preziose attività di costante ricerca e sperimentazione della migliore tradizione creativa italiana.

Perché la nostra produzione vuole vivere in empatia, in armonia con l’ambiente e con ogni essere che lo abita.

Da qui, una particolare attenzione anche alla collaborazione con gli artigiani lavoratori e alla scelta di fornitori che abbiano gli stessi criteri di sostenibilità e supporto etico ai lavoratori sui quali fondiamo la nostra produzione. Puntiamo infatti a una manifattura costituita su scelte consapevoli, in grado di supportare concretamente un sostanziale, globale miglioramento della qualità della vita.

Il nostro obiettivo è quello di far maturare una nascente visione del bello secondo la quale eleganza, qualità e tutela della natura rappresentano valori aggiunti imprescindibili; una visione della moda come inno alla bellezza che non può non esprimersi nel totale rispetto del mondo nel quale viviamo, a tutela della biodiversità.

In tal senso vediamo con piacere che i “consumatori” sono sempre più informati ed attenti, sensibili e coinvolti in tal senso, e sono sempre più esigenti un impiego controllato e razionale delle risorse che la terra ci dona.

Su questa strada procederemo sviluppando quanto prima anche modelli per uomo, e questo sarà certamente il prossimo immediato passo.

Tanti invece sono gli obbiettivi a lungo termine, ai quali guardiamo fiduciose per un futuro più sostenibile.

Pensare sostenibile infatti significa ridurre significativamente l’impatto ambientale delle logiche di produzione, perché ogni risorsa è unica e preziosa e il nostro marchio vuole essere portavoce di una visione vegan lifestyle per accessori moda di elevata qualità.

Nel nostro piccolo e con il nostro lavoro vogliamo fornire un sentito, appassionato contributo in tal senso, creando una moda che con sostenibilità sia briosa, frizzante, bella e glamour.

Amira, Jamila e Naife

Collezioni Kweder a Milano, settembre 2019 – Comunicato Stampa

Kweder presenta a Milano le sue collezioni, settembre 2019 tra impressioni ed espressioni

Kweder prende parte al settembre Milanese della moda, presentando le proprie collezioni presso Homi Fashion & Jewels dal 13 al 16 settembre (Pad 9 Stand N19, Fieramilano).

In questo attesissimo periodo dedicato alle nuove tendenze, Milano accoglie un universo di arte, creatività e glamour, fatto da eventi, fiere, collettive, sfilate, party.

In un concept che racconta di tutte le espressioni della moda e che vibra di vita e di nuove idee, un occhio attento è rivolto verso uno stile che unisca bellezza, originalità e sostenibilità. Sostenibilità che rappresenta ormai una fondamentale leva competitiva per il made in Italy.

Il brand Kweder si esprime dando una chiara risposta a questa nuova sensibilità fondendo etica, qualità ed estetica nella realizzazione delle proprie product-lines di scarpe vegan, borse ed accessori fashion. Prodotti esclusivi che esaltano la bellezza e la personalità, interamente realizzati in Sicilia dal know-how di sapienti artigiani. Edizioni Limitate ed Originali ottenute ottimizzando risorse e lavoro, utilizzando materiali Vegan, Made in Italy, premium e innovativi.

I colori ed i disegni di Kweder sono interpretazione inedita della cultura siciliana e si ispirano ai molteplici aspetti naturali, artistici e mitologici dell’isola. Ogni singolo modello ha una storia speciale, che prende vita dalla flora, dal paesaggio delle montagne con la vista sul mare, dall’ardente lava del vulcano rappresentazione della prorompente energia interiore femminile, dall’opera artistica di maestri ed esteti che dall’Isola e dalla sua tradizione si sono lasciati incantare.

“Siamo felicissime di presentare le nostre collezioni in questa splendida città, ed in un’occasione così ricca di energia ed estro. È la prima volta per noi a Milano, non avremmo potuto scegliere un momento migliore.”

Lista in continuo aggiornamento 😉

Next Post

CP Company, il brand per chi ama lo sportswear e il Made in Italy

Abbigliamento sportivo Made in Italy CP Company, brand di abbigliamento completamente italiano, fondato da Massimo Osti, nasce nel 1971. Marchio dallo stile inconfondibile, propone ancora oggi capi che sono assolutamente dei must, appartenenti a collezioni del passato, ma rimasti comunque nel cuore dei clienti. Come non citare la famosissima Goggle […]
CP Company, il brand per chi ama lo sportswear e il Made in Italy
Copyright All right reserved With Moda Genetica