Corsi di moda sostenibile

Redazione

Corsi di moda sostenibile

Hai mai sentito parlare di moda sostenibile? Se sì, allora probabilmente sei appassionato di sostenibilità e hai già avuto a che fare con il campo della moda. Magari stai ricercando un corso che parli di questo argomento, o semplicemente vuoi fare qualcosa di più per il pianeta e non sai da dove cominciare. Oppure, al contrario, sei incappato per sbaglio in questo concetto e adesso ti stai chiedendo cosa c’entri la moda con la sostenibilità.
Sì, perché quando parliamo di industria della moda, inevitabilmente la correliamo a processi inquinanti e dannosi per l’ambiente. Purtroppo abbiamo ragione: la maggior parte dei marchi ancora non utilizza le pratiche sostenibili volte a diminuire l’impatto ambientale dell’industria sull’ecosistema. Capiamo allora cosa significhi esattamente moda sostenibile, e in che modo possiamo fare qualcosa per sostenerla – per esempio, con dei corsi di moda sostenibile.

Cos’è la moda sostenibile?

Ma partiamo dalle basi: cosa significa sostenibilità? E in che campi può essere applicata?
Termine proprio delle scienze ambientali, sostenibilità ha nel cuore del suo significato anche un intento puramente etico: si tratta della capacità di ottimizzare le risorse del pianeta, in qualunque ambito, in modo da non compromettere alle generazioni future di utilizzarle allo stesso modo. Ne va da sé che c’è un intrinseco concetto di etica nello sviluppo sostenibile: non a caso, la sustainable fashion viene chiamata anche moda etica.
Quando l’ONU propose per la prima volta un obiettivo di sviluppo sostenibile, si riferiva soprattutto alla regolazione dei complessi equilibri tra il sistema antropico e quello ambientale. Equilibri che ad oggi rischiano di essere compromessi per sempre, poiché si è raggiunto quello che uno scienziato ambientale definirebbe una relazione non lineare: perturbazione dell’ambiente pressoché irreversibile, o comunque in grado di cambiare questo equilibrio in maniera definitiva.
Ebbene, in questo panorama poco rincuorante rimangono non poche speranze e – soprattutto – possibilità di azione per ciascuno di noi.
Il concetto di sostenibilità, infatti, non deve essere applicato alla sola sfera economico-ambientale: chiunque, nelle sue attività quotidiane, deve trovare il modo di operare secondo uno sviluppo sostenibile: da qui il concetto e la necessità della moda sostenibile.
Ma in che modo la moda può essere definita sostenibile?
La missione della moda sostenibile è puntare su questi due fattori:

  • processi produttivi sostenibili, a scarso impatto ambientale;
  • materiali ecosostenibili, che possano essere riciclati e non abbiano impatto nel loro smaltimento.

Inserendo nell’ottica del mercato questi due concetti, il settore della moda, da sempre vituperato, può assumere un volto completamente diverso: e anche tu sarai un agente dell’acquisto sostenibile.

Corsi online di moda sostenibile: in cosa consistono

Proprio in quest’ottica nasce la proposta di sviluppare dei master in moda sostenibile, fruibili anche a distanza.
Ma cosa si insegna e cosa si apprende in un corso online di moda sostenibile? E perché svolgerlo?
In un corso di sustainable fashion imparerai:

  • significato e storia della moda sostenibile, inquadrata in un contesto macro e micro economico;
  • significato di sostenibilità e settore legislativo legato all’industria del fashion nel quadro dello sviluppo sostenibile;
  • esempi di aziende del fashion che lavorano in ottica sostenibile;
  • pro e contro dell’adottare pratiche sostenibili per la propria azienda;
  • panoramica sui modelli economici, sociali e di marketing relativi allo sviluppo di economia sostenibile.

Corsi di moda sostenibile: dove trovarli?

La richiesta di master e corsi di perfezionamento in sustainable fashion si sta facendo sempre più insistente: questo dimostra un interesse sempre maggiore per le tematiche ambientali, acuito anche dalle ultime iniziative in ambito internazionale.
All’estero i master in sustainable fashion ed economia circolare sono ormai molto comuni. In Italia solo ultimamente sono stati attivati dei corsi a tema, in alcune università particolarmente attente alle tematiche ambientali: per esempio, l’Accademia UNIDEE propone un corso specialistico in Fashion Design sostenibile; l’Università di Bologna invece eroga un corso in gestione della moda sostenibile, nell’ambito della laurea triennale in Culture e Pratiche della Moda.
Online, invece, il panorama è molto più sorridente: per chi volesse partecipare a master in moda sostenibile, sono molteplici le scelte a disposizione. Basta cercare online per trovare numerose possibilità: lifelearning fornisce addirittura un corso online gratuito di moda sostenibile; l’ESR Italia (Ecole Superieure de Relooking), accanto ai normali corsi in psicologia della moda, consulenza d’immagine e personal shopper eroga anche un minicorso di specializzazione di due giorni in moda sostenibile, con esperti del settore, al costo di 155 euro.

Come vedi, è possibile cambiare il proprio modo di essere consumatori ma anche la propria consapevolezza del mercato della moda. Se hai voglia di cominciare questo percorso per abbattere gli stereotipi sul mondo del fashion e iniziare con una nuova prospettiva, allora sei nel posto e al momento giusto: comincia subito!

Next Post

Dietro una rivista di moda: Technofashion a UniBo

È stato pubblicato su Technofashion l’articolo scritto dagli studenti del corso di Brand di Moda Celeste Priore, che quest’anno hanno avuto l’occasione di mettersi alla prova con Francesca Tuzzeo di Technofashion. CLAM – Culture e pratiche della moda| Brand di Moda: analisi, progettazione e promozione| Celeste Priore Technofashion: dietro a […]
Copyright All right reserved With Moda Genetica