ZoneModa: Università di moda a Rimini

celestepriore

Zone Moda è uno spazio di didattica e di ricerca, un territorio di sperimentazione universitaria, un modo di affrontare lo studio della moda secondo traiettorie trasversali, ibride, multidisciplinari, progettando e applicando le competenze secondo nuove direttrici scientifiche.

Zone Moda è il marchio dei Corsi di Laurea dei fashion studies in Italia e della ricerca nel campo della moda dell’Università di BolognaPolo di Rimini.

Uno degli obiettivi di ZoneModa è anche quello di aprire nuovi canali di interazione diretta con il mondo universitario e le sue iniziative. Per questo ZoneModa è aperto al contributo degli studenti e di coloro che vorranno condividere la propria esperienza in merito alla partecipazione agli eventi ZoneModa.

Indice del contenitore zonemoda.unibo.it

Ricerca

Didattica

Ecco un piccolo excursus storico dell’Università di moda di Rimini

Dal 2013 – TIROCINI D’ECCELLENZA

TIROCINI D’ECCELLENZA è un progetto ideato da ZoneModa (Università di Bologna, Campus di Rimini) in collaborazione con UniRimini spa nel 2013 e viene portato avanti da ZoneModa.

Possono candidarsi al progetto “Tirocini d’eccellenza”:

  • gli studenti iscritti al terzo anno del CLAM;
  • gli studenti iscritti al corso di laurea Magistrale FAST;
  • gli studenti dovranno inserire il tirocinio curriculare in piano di studi, pena l’esclusione dalla candidatura;

IMPORTANTE: chi ha già definito un tirocinio “ORDINARIO” non può abbandonarlo per partecipare a uno di tipo “d’eccellenza”, la sua domanda verrà rifiutata.

Per partecipare: inviare un’e-mail a spaziozonemoda@gmail.com, che abbia come oggetto “Tirocinio d’eccellenza”, contenente l’autocertificazione degli esami (per valutare la media, basta uno screen shot) lettera di presentazione e curriculum vitae.

——–

OBIETTIVI

Il principale intento del progetto TIROCINI D’ECCELLENZA è quello di instaurare tra studenti, dei corsi di laurea in Moda di Rimini,  e le aziende già convenzionate o di nuova convenzione, tirocini di massima qualità, andando incontro in maniera specifica alle richieste delle aziende del settore Moda e proponendo loro studenti motivati e selezionati per un tirocinio d’eccellenza, che nel caso del tirocinio d’eccellenza curriculare sarà convalidato con crediti formativi e nel caso del tirocinio d’eccellenza extracurriculare post laurea verrà convalidato con un congruo indennizzo, nel caso in cui fosse previsto dalla normativa regionale. (http://www.unibo.it/it/campus-rimini/studiare-a-rimini/tirocini)

Acquisire esperienza in aziende che rappresentino il meglio del Made in Italy nel mondo è fondamentale per tutti coloro che si apprestano ad intraprendere un percorso professionale virtuoso e formativo nel territorio del fashion. Così TIROCINI D’ECCELLENZA è nato con l’obiettivo di coinvolgere le aziende che avranno l’occasione di richiedere in momenti particolari dell’anno, studenti e neolaureati (pre-selezionati da una commissione tirocini appositamente costituita) dotati delle specifiche abilità di cui tali aziende necessitano, per incontrare nel modo più funzionale possibile il mondo del lavoro attraverso stage di eccellenza.

MODALITÀ Sulla base di accordi tra il gruppo di lavoro ZoneModa, UniRimini e le aziende del settore Moda, verranno concordati i profili professionali e i periodi dell’anno da impegnare, secondo anche le richieste delle aziende partecipanti.

I progetti di tirocinio concordati con le aziende verranno quindi pubblicati sui nostri canali social, e verranno descritti con dovizia di particolari nell’area dedicata Stage On Fashion sul nostro box virtuale spaziozonemoda.wordpress.com.

L’area Stage on Fashion conterrà tutto il materiale utile a fornire un’ottima vetrina per comunicare e far conoscere progetti, prospettive ed eventi. Gli studenti selezionati dovranno documentare con foto, testi, video o produzioni di ogni altro genere la loro esperienza formativa. I casi più interessanti e degni di nota avranno dunque un posto in prima fila sui nostri canali, facendo conoscere l’importanza del coinvolgimento dei nostri studenti in tutta l’ampiezza del settore della moda italiana.

Compilazione obbligatoria del questionario prima di avviare la candidatura.

SELEZIONE Gli studenti che risponderanno all’iniziativa verranno selezionati, a partire dall’autunno 2013, da una commissione apposita che valuterà gli aspetti motivazionali ma anche il percorso di studi e i risultati ottenuti in termini di media degli esami.

CARATTERISTICHE DEL TIROCINIO i tirocini d’eccellenza Stage On Fashion rispetteranno in toto le regole, le durate e le dinamiche consuete dei tirocini curriculari e formativi, secondo le normative disponibili nei siti istituzionali e controllati dall’ufficio Tirocini del Campus di Rimini.Nuova normativa in merito ai tirocini:

In Emilia – Romagna è in vigore dal 16 Settembre 2013 la legge regionale 19 luglio 2013, n. 7. La legge regionale  7/2013, nel confermare l’impianto strategico della legge 17, attua le “Linee guida in materia di tirocini” adottate da Governo, Regioni e Province autonome con l’accordo del 24 gennaio 2013, come previsto dalla legge 92 del 2012 “Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita”. Info e dettagli: http://formazionelavoro.regione.emilia-romagna.it/tirocini Per ulteriori informazioni di questo genere vi invito a contattare per i tirocini formativi (successivi alla laurea): samuele.filippini3@unibo.it, per i tirocini curriculari (precedenti alla laurea) barbara.barocci@unibo.it SOF_informativa SOF_locandina

Guarda qui tutti i progetti

 Responsabile progetto Celeste Priore

Dal 2009 – ZoneModa Journal: rivista dell’Università di Rimini in moda

ZoneModa Journal (ZMJ) è la prima rivista italiana dedicata alla ricerca della moda nella sua complessità: estetica, sociale, culturale, economica, storica. Il suo obiettivo è quello di coprire uno spazio interdisciplinare che interseca la critica della moda e la teoria della moda.

ZMJ è stata fondata nel 2009 da studiosi di studi di moda dell’Università di Bologna ed è supportata dal Dipartimento Studi sulla Qualità della Vita (QuVi), Università di Bologna, Campus di Rimini. ZMJ è una pubblicazione bi-annuale, ad accesso aperto, in doppio cieco con revisione paritaria. È classificato “Classe A” nel settore Anvur 10 (Letteratura, arte, storia, lingua e letteratura inglese), “Giornale scientifico” nel settore 08 (Architettura) e 11 (Storia, Filosofia, Psicologia).

ISSN 2283-7043 (stampa)
ISSN 2611-0563 (online)

Fino al 2015 – Writing For Fashion: progetto dell’Università della moda di Rimini

Siamo lieti di presentarvi e proporvi un nuovo progetto in cui potrete mettervi in gioco come fashion writers, sfruttando le vostre potenzialità nella composizione di brevi testi critici che potranno essere inseriti all’interno del contenitore Spazio Zone Moda nell’apposita area dedicata chiamata “Writing For Fashion”.

I testi migliori che giungeranno in redazione verranno accuratamente selezionati da alcuni docenti dei corsi di laurea in Culture e Tecniche della moda e Magistrale in Moda, (Daniela Baroncini, Fabriano Fabbri, Antonella Mascio e Federica Muzzarelli). Scelti e giudicati con scadenza settimanale, i vostri scritti appariranno per un giorno sulla home di Spazio Zone Moda, che oggi conta un pubblico di oltre 1000 utenti al giorno, tra i quali anche gli addetti del settore moda e i numerosi ospiti che hanno presenziato nei nostri corsi di laurea in occasione di conferenze, eventi, convegni, giornate di studio.

Gli argomenti da trattare potranno riguardare recensioni (libri, mostre, eventi) o critica settoriale di sfilate e occasioni culturali, oppure potranno consistere in vostre considerazioni varie sulla moda, sull’arte, sul design e sui cultural studies in generale.

Se credete di avere tutte le caratteristiche di un buon fashion writer vi invitiamo a inviare una mail a spaziozonemoda@gmail.com con il vostro articolo, specificando nell’oggetto della mail ”Writing For Fashion: Titoloarticolo”, dovrà essere un testo non più lungo di 1200 caratteri spazi esclusi, che può contenere un link a un video e/o un’immagine (72 dpi, lato lungo massimo 700 pixel), tutto  ovviamente corredato di citazioni, riferimenti e credits.

La raccolta del materiale è già iniziata ma le selezioni saranno attive da Novembre 2012.
Possono partecipare tutti gli studenti dei corsi di laurea sulla Moda dell’Università di Bologna, sede di Rimini, ma sono ben accetti interventi anche da studenti e studiosi di realtà nazionali e internazionali.

Gli unici requisiti richiesti sono la passione per la cultura della moda e fashion studies in Italia,  il desiderio di condividerla con tutti gli utenti di Spazio Zone Moda.

Moda Mode

Progettazione di prodotti di moda fino al 2015

Fu Spazio Zone Moda fino al 2015

Scuola di Lettere e Beni Culturali

ZoneModa

Corso di Laurea in Culture e Tecniche della Moda

Università di Bologna

Campus Rimini

MODA-MODE

a cura di

Enza Negroni

fotografia

Andrea De Stefano

si ringrazia per le immagini storiche

Archivio Minghini

Biblioteca Civica Gambalunga di Rimini

prodotto da

AgmStudios

36ore di Riviera delle mode: un marchio di moda sperimentale

Artigianato e Università: la moda del momento.

36ore è un nuovo marchio di moda formatosi dall’incontro tra le aziende artigiane e l’Università.

Nato da una proposta di CNA Riviera delle Mode, Trentaseiore si svolge sotto la direzione organizzativa di un docente, Giampaolo Proni, e quella creativa di Silvia Melatti, consulente e ricercatrice. L’esperimento mira a coniugare le potenzialità di ricerca dell’Università e la qualità produttiva delle imprese locali, che consapevolmente puntano a rinnovarsi avvalendosi delle proposte creative degli studenti.

Le imprese coinvolte nel progetto si occupano di diversi settori della moda, dall’ abbigliamento alle calzature, dalla pelletteria ai costumi da bagno, legate dal filo conduttore della tradizione artigianale: ricerca accurata di tessuti di alta finitura, precisione sartoriale e dei dettagli. Valori lontani dai tempi brevi e industriali della grande produzione seriale e attività che vantano nel territorio riminese una solida tradizione e una grande capacità di interpretare i cambiamenti, che ha permesso alle aziende di seguire le tendenze, continuando a proporre prodotti unici e personalizzati.

Il gruppo di lavoro è stato selezionato e scelto dai coordinatori del progetto ed è composto da otto ragazze provenienti da diverse parti d’Italia e dall’estero, che studiano o si sono appena laureate a ZoneModa: giovani donne accomunate da una gran voglia di esprimersi e di lavorare. Sono divise in due gruppi operativi. Nel primo, Francesca Maria Ciani, Ana Kalaver, Alessandra Torrisi e Daniela Vita si occupano della progettazione della collezione muovendosi tra bozzetti e cartelle colori. Il secondo, composto da Veronika Aguglia, Anna Scaranto, Celeste Priore, Erica Valle, si indirizza alla progettazione web, immagine coordinata, marketing, social networking, shooting fotografici per creare e gestire la struttura di comunicazione dell’impresa.

Il progetto Riviera delle Mode prende vita dalla consapevolezza che il sistema moda ha bisogno di nuovi valori e nuove pratiche, ha bisogno che le piccole aziende si aprano e tornino ad essere patrimonio collettivo e motore di cambiamento per rafforzare l’identità di un Made in Italy creativo e competitivo.

Con questa iniziativa di aggregazione tra imprese e università gli artigiani avranno modo di rinnovare la propria visibilità, proponendo il loro saper fare assieme con l’Università. Gli studenti hanno la possibilità di avvicinarsi il più possibile alle dinamiche dell’impresa e del mercato e insieme fanno crescere il nuovo marchio 36ore di cui si sottolinea l’originalità dell’ideazione e la particolarità della comunicazione assieme alla cura tecnico-esecutiva e la comprovata tradizione delle realtà produttive del territorio.


36ore

Photo: Celeste Priore

Photo Editing: Celeste Priore

Backstage: Veronika Aguglia, Erica Valle

Riviera delle Mode – Catwalk 2011 – p.za Cavour


Romagna Noi

Nasce il marchio “36ore”. Studenti e aziende si uniscono per rinvigorire il panorama del made in Italy

RIMINI – “36ore”, potrebbe essere il tempo che s’impiega per realizzare un modello oppure potrebbero essere le ore che servono per cucire un capo. In realtà 36ore è un marchio, anzi di più, è un progetto innovativo e propositivo. Nasce come diretta conseguenza di un’iniziativa chiamata “Total Look” messa in piedi a settembre 2010 da ZoneModa, università di Bologna, polo di Rimini, il consorzio Riviera delle Mode e Cna Rimini. Attraverso “Total Look” si è cercato di mettere in relazione gli studenti universitari del corso di Moda di Rimini e le aziende artigiane del settore abbigliamento e calzaturiero. La creatività, la volontà di imparare, di lavorare e di esplorare tipica degli studenti viene messa a servizio delle aziende del territorio in modo da poter crescere insieme e mantenere vivo il panorama del made In Italy.

36ore è composto da studenti ed aziende. Quattro studentesse, Francesca Ciani, Ana Kalaver, Alessandra Torrisi, Daniela Vita si occupano dello stile, coordinate da Silvia Melatti e Federico Bagli mentre altre quattro, Veronika Aguglia, Celeste Priore, Anna Scaranto, Erica Valle agiscono sui mezzi di comunicazione web e realizzano i servizi fotografici, coordinate dal professor Giampaolo Proni. Le aziende coinvolte sono sette, tutte facenti parte del consorzio Riviera delle Mode, L’Artigiano di Riccione, LineaMareBlu, Smash, Smile, Terzavia, Villa Sara e Winter. Realtà nostrane attive sul campo della produzione di abbigliamento, calzature, costumi da bagno e pelletteria, caratterizzate da una grande esperienza nel settore e dalla forte volontà di portare avanti e sostenere l’artigianalità tipica delle nostre aziende a discapito della moda pronta e veloce imperante in questi ultimi anni. La sapienza, l’esperienza e gli stumenti delle aziende unite all’intraprendenza delle studentesse hanno dato vita alla prima collezione del marchio 360re, chiamata Zero Collection. La linea, composta da undici creazioni che spaziano dai capispalla alle calzature, è stata presentata il 17 maggio presso hotel i-Suite di Rimini.

Il lavoro di gruppo ha portato, non solo alla creazione della linea, ma anche alla definizione del logo, del target, della strategia e del posizionamento del marchio all’interno del mercato. Artigianalità, tradizione, ricerca ed innovazione per ravvivare le proposte delle nostre aziende grazie alle idee nuove provenienti dalle menti fresche e giovani degli studenti. Un marchio, una sfida.

36ore è un nuovo marchio di moda formatosi dall’incontro tra le aziende artigiane e l’Università.

Nato da una proposta di CNA Riviera delle Mode, Trentaseiore si svolge sotto la direzione organizzativa di un docente, Giampaolo Proni, e quella creativa di Silvia Melatti, consulente e ricercatrice. L’esperimento mira a coniugare le potenzialità di ricerca dell’Università e la qualità produttiva delle imprese locali, che consapevolmente puntano a rinnovarsi avvalendosi delle proposte creative degli studenti.

Le imprese coinvolte nel progetto si occupano di diversi settori della moda, dall’ abbigliamento alle calzature, dalla pelletteria ai costumi da bagno, legate dal filo conduttore della tradizione artigianale: ricerca accurata di tessuti di alta finitura, precisione sartoriale e dei dettagli. Valori lontani dai tempi brevi e industriali della grande produzione seriale e attività che vantano nel territorio riminese una solida tradizione e una grande capacità di interpretare i cambiamenti, che ha permesso alle aziende di seguire le tendenze, continuando a proporre prodotti unici e personalizzati.

Il gruppo di lavoro è stato selezionato e scelto dai coordinatori del progetto ed è composto da otto ragazze provenienti da diverse parti d’Italia e dall’estero, che studiano o si sono appena laureate a ZoneModa: giovani donne accomunate da una gran voglia di esprimersi e di lavorare. Sono divise in due gruppi operativi. Nel primo, Francesca Maria Ciani, Ana Kalaver, Alessandra Torrisi e Daniela Vita si occupano della progettazione della collezione muovendosi tra bozzetti e cartelle colori. Il secondo, composto da Veronika Aguglia, Anna Scaranto, Celeste Priore, Erica Valle, si indirizza alla progettazione web, immagine coordinata, marketing, social networking, shooting fotografici per creare e gestire la struttura di comunicazione dell’impresa.

Chiamami Città Rimini – Notizie Borgo Marina – gio 19 mag 2011di Redazione

Artigianato e Università: la moda del momento Il 17 maggio la presentazione del progetto di ZoneModa e Riviera delle Mode

Martedì 17 presso l’i-Suite di Rimini è stato presentato un nuovo marchio di moda: 36ore, e la Zero Collection che ne costituisce l’esordio. Una prima assoluta dal valore particolare: dentro i capi – una piccola, originale serie di undici creazioni, dai capispalla in pelle al tacco a spillo prezioso – c’è un pensiero in più, rivolto al futuro delle aziende del comparto della moda che operano sul nostro territorio. Il marchio 36ore, infatti, è nato dalla collaborazione tra ZoneModa, Università di Bologna, Polo di Rimini, il Consorzio Riviera delle Mode e CNA Rimini, sostenuti da UniRimini e dalla Camera di Commercio di Rimini. Un progetto varato nel settembre 2010, nella convinzione che la collaborazione imprese-università sia in grado di creare nuovi valori e nuove pratiche, motori di cambiamento per accrescere la credibilità e la competitività del Made in Italy. Al progetto hanno lavorato insieme otto studentesse di Zonemoda – coordinate dal prof. Giampaolo Proni e da Silvia Melatti – e sette aziende artigiane del Consorzio Riviera delle Mode, CNA Rimini – L’Artigiano di Riccione, LineaMareBlu, Smash, Smile, Terzavia, Villa Sara, Winter – specializzate in diverse produzioni e legate dal filo conduttore della qualità. Il gruppo di lavoro selezionato dall’Università per questo progetto ha visto Francesca Ciani, Ana Kalaver, Alessandra Torrisi, Daniela Vita – coadiuvate da Federico Bagli – occuparsi della creazione, mentre Veronika Aguglia, Celeste Priore, Anna Scaranto ed Erica Valle hanno lavorato alla comunicazione, e le aziende coinvolte si sono adoperate per la produzione dei capi. Alla presentazione del 17 marzo sono intervenuti il prof. Vincenzo Tumiatti, Responsabile scientifico UO Tecnologie innovative per la moda CIRI, Università di Bologna; Salvatore Bugli, Direttore Provinciale CNA Rimini; Matteo Angeli, Presidente Consorzio Riviera delle Mode, CNA Rimini. A seguire, una performance dell’attrice Maria Costantini ha messo in scena la “donna 36ore”.Info: www.36ore.com

Percorsi di moda a Rimini

Zonemoda seleziona per voi un percorso speciale dedicato alla moda sperimentale e alternativa.

Il sito di riferimento è http://mipiacerimini.com e l’iniziativa è rintracciabile anche su facebook https://www.facebook.com/pages/Mi-piace-Rimini/201608323209797

Anche ZoneModa è presente con il suo itinerario, ecco i nostri suggerimenti delle note “via Bertola e via Sigismondo” di Rimini, che oggi rappresentano un interessante fulcro della moda indipendente giovanile. Itinerario “Percorsi di v. Bertola e v. Sigismondo”:

L’Appartamento via A. Bertola, 52 – 3332184545 La volontà di combinare l’arte, il design e la moda in un unico contesto, qui il cliente può trovare tutto ciò di cui ha bisogno per il suo appartamento. Si trovano accessori, arredi e ovviamente non manca la moda ricercata e Made in Italy. E se hai bisogno di un architetto basta andare al piano di sopra, nell’area soppalcata, idea originale no? Lo spazio è plasmato dagli eventi, come le degustazioni, le mostre, aperitivi musicali e brunch. L’Appartamento è di tutti coloro che vogliono degustare il passato godendosi il presente.

LAB – Bertola 37 via A. Bertola, 37 – 339.5663456/6402264009 Laboratorio/shop condiviso da due designer estremamente creativi. le loro creazioni? Si chiamano “Nera Lab”, un brand di borse e accessori, e “Clarknova Street Lab”, il brand dedicato all’abbigliamento. Proposte inedite, edizioni limitate, pezzi unici e realizzati a mano, Made in Italy, sono i componenti essenziali di questo rinnovato concetto di “remake”, basato sull’utilizzo di campionari vintage di tessuti d’arredo. Linee minimali e tagli destrutturati vi sproneranno  reinterpretare in modo personale. Lo spazio ospita spesso mostre e presentazioni realizzate in collaborazione con giovani street artist italiani.

Vibe via Sigismondo P.Malatesta, 25 – 3476067466 Il labstore dove il cliente può personalizzare abbigliamento e scarpe e avere a disposizione un capo unico, perché gli interventi su capi basici sono fatti a mano. Vibe è un negozio di abbigliamento che realizza, in particolare, stampe e borchiature su t-shirt, calzature e accessori, per i clienti di tutte le età. Emiliano e Terry sono i professionali e gentili gestori, che vi accoglieranno con un insolito fare di originalità.

Sicuramentetardi di Tania Fabbrivia A. Bertola, 82 – 3403069025 nasce nel 2009, una stanza di perle e bottoni.. un minuscolo angolo di città dove concedersi il gusto di un regalo. Ogni oggetto viene creato con cura e attenzione al dettaglio: il risultato è un ornamento per la persona realizzato con pietre dure, metalli ed elementi naturali… troverete questo piccolo spazio in via Bertola, romantica strada del centro storico.

BAMBECULA via Sigismondo, 4 un modo di pensare la moda in senso alternativo, che verte sulla collaborazione di Emiliano Fiorini e Rosaria Parasiliti Palumbo. “Create Style” i modelli della collezione Bambecula sono tutti personalizzabili in base ai vostri gusti e alla vostra taglia, potrete scegliere il tessuto che più vi piace e adattare lunghezze larghezze in base alla vostra conformazione fisica.

01lola.com via Sigismondo, 13 – 3485627314 “Spezzo le righe della banalità … trascino nuove idee … scopro … mi impegno … amo il mio lavoro … propongo… ricerco … sempre un passo avanti!” queste sono le parole grintose recitate sulla sua pagina Facebook che apre le porte a un mondo in work in progress. Stili e tendenze sono riproposti da Lola in giro per la city. I nuovi brand sono vittime della sua forte curiosità sempre forte e dinamica.

Celeste Priore, Chiara Marziani, Ilaria Picardi

ReeDo Fashion Shop

ReeDo Fashion Shop from Celeste Priore

Giovedì 17 Giugno, nella cornice del palazzo dei congressi della Società Gas Rimini (SGR), si è svolta la cena a sfondo benefico “Per il sorriso di un bambino”.

L’evento, giunto alla sua settima edizione, ha visto come contorno della serata la sfilata di abiti e accessori di marche del territorio e del consorzio Riviera delle Mode – CNA Rimini.

Le modelle hanno indossato per le prime tre uscite i capi firmati ReeDo Couture: tre outfit scelti dalla prima sarta Cristiana Curreli che, insieme ad Ilaria Picardi, ha curato il backstage.

Alla realizzazione dell’evento hanno inoltre partecipato: Giampaolo Proni (direttore scientifico del progetto ReeDo), Celeste Priore (coordinamento generale), Giulia Ripalti ed Erica Valle (fotografe) e Chiara Marziani (video maker).

La foto sopra (di Celeste Priore) illustra un capo della ReeDo Couture realizzato con i tessuti invenduti di Ikea Rimini durante il workshop accademico ReeDo@Ikea 2010-2011.

Chiara Marziani


ReeDo Fashion Shop  Nuove Idee Nuove Imprese 2011

Capogruppo: Priore Celeste ReeDo Fashion Shop è uno spazio ibrido multifunzionale/concept store arredato con design di riuso, che unisce l’attività di vendita e la pianificazione strategica della comunicazione Business idea Servizi offerti – vendita prodotti settore fashion/design – rivalutazione giacenze magazzino dei clienti brand – e-commerce – comunicazione integrata e web oriented del negozio e dei clienti brand – spazio di socialità e scambio culturale – workshop/laboratori creativi a tema riuso in particolare, per i clienti brand, possibilità di Clienti di riferimento Studenti 18-25: intrattenimento giovanile; Consumatori 25-45: sensibili alle tematiche del riusoriciclo; all’arte, alla cultura e al sociale; Clienti brand: aziende che hanno intenzione di riqualificare la loro politica di brand attraverso il riuso di giacenze di magazzino. Vantaggi e prospettive di mercato Trampolino di lancio per aziende, artisti ecc… che possano uscire valorizzati nella loro individualità. fattori critici di successo – ecologia – riuso – costi sostenibili – web 2.0 – moda  cultura Attività Posizionamento nel mercato Il nostro gruppo Celeste Priore Marianna Balducci Chiara Marziani Ilaria Picardi from

from reedo.org

Nuove Idee Nuove Imprese, tredici progetti in finale al Teatro Novelli di Rimini

Nuove Idee Nuove Imprese 2010, ecco in sintesi i progetti giunti all’atto finale della business plan competition organizzata in sinergia tra i tessuti imprenditoriali della Provincia di Rimini e della Repubblica di San Marino. A+ ARCHITETTURA ECOLOGICA A+ Architettura Ecologica pensa e progetta spazi dove sia possibile vivere, abitare ed incontrarsi in modo compatibile con lo sfruttamento sostenibile dell’ecosistema e delle risorse ambientali, comunicando e divulgando esperienze esistenti ed esperienze progettate mediante pubblicazioni cartacee e multimediali, organizzazione di corsi e conferenze, di eventi culturali e informativi, percorsi didattici. Capogruppo: Daniele Bianchi Con: Giorgia Della Rosa, Stefano Giavolucci e Filippo Tonini BETTERBUYBetterBuy è un portale di acquisti di gruppo online che sfrutta funzionalmente l’utilizzo di social network (facebook, twitter, linkedin,etc..) per la vendita on-line di servizi. Capogruppo: Giovanni Massaro Con: Michelangelo Bonarota e Gloria Vaselli CREATIVITYCLICK Sito web basato sulla progettazione customer driven dei servizi turistici. Capogruppo: Isabel Milazzo Con: Cecilia Vendemini e Nicola Vendemini ECOAREA BETTER LIVINGECOAREA better living si dedica a trovare le migliori risposte e soluzioni in tema di ambiente ed efficienza energetica, traducendole in servizi diversificati per le aziende. Nell’ambito della green economy, il progetto propone un concept e un modello di business innovativo nel quale far convergere le 4E di Etica, Ecologia, Economia ed Efficienza. Capogruppo: Romano Ugolini Con: Lara Sandre e Alessandro Quadrelli GLAMOUR La Glamour è una società che offre servizi alla persona. Forniamo un’organizzazione di eventi che permetta al cliente di vivere alcuni momenti importanti della sua vita senza preoccupazioni, perdite di tempo e spiacevoli compromessi. Capogruppo: Alessandra Seminara Con: Laura Ceccarini e Luca Montanaro     HOMBRES Questa invenzione ha per oggetto un dispositivo di supporto per ombrellone il quale trova applicazione nel campo delle attività balneari o simili, ed in particolare nell’allestimento quotidiano di stabilimenti balneari. Capogruppo: Elena Serafini Con: Andrea Gasperini e Francesca Serafini LE CASE DI CHLOÉ Il progetto è di creare un’agenzia turistica specializzata nell’affittare ai turisti (italiani e stranieri) case e appartamenti della Repubblica di San Marino in modo da convincere i proprietari a non lasciare gli immobili vuoti.. Capogruppo: Céline Ortolani Con: David Macina e Gaëla GiacomoniLIUTERIA DIGITALE SU TABLET PC CON O.S. ANDROID Una “tavoletta” che racchiude un Personal Computer ed uno strumento musicale digitale con sonorità professionali con le caratteristiche di un Tablet PC. Capogruppo: Francesco Filomena Con: Giuliano Talacci e Silvia Bartolini NEW TAXI Tramite l’utilizzo di ciclomotori elettrici pieghevoli e collocabili all’interno del portabagagli di un’automobile, l’impresa fornirà un servizio di prelievo all’esterno dei locali della Riviera per quelle persone che, avendo assunto alcolici, siano impossibilitate all’utilizzo del proprio veicolo. Capogruppo: Francesco Toscano Con: Stefano Salvi ed Elisabetta Pace REEDO FASHION SHOP È uno spazio ibrido multifunzionale/concept store arredato con design di riuso, che unisce l’attività di vendita e la pianificazione strategica della comunicazione. Capogruppo: Celeste Priore Con: Marianna Balducci, Chiara Marziani e Ilaria Picardi GLOBAL RFID – YOUR RFID COMPANY Grazie ad una carta Rfid Contactless, (a radio frequenza) sarà possibile individuare la singola persona all’interno della rete di trasporto pubblico con la semplice attribuzione di un codice univoco. Capogruppo: Davide Marconi Con: Ivan Lisi e Alessandro RonciSOMED – SOLUZIONE IMMEDIATA SoMed è una società di servizi: si occupa di mediazione per la conciliazione. Capogruppo: Alessandro Barcaro Con: Riccardo Benussi ed Enrico Ottogalli XTO PROJECT Organizziamo eventi, corsi e percorsi turistici, gite parrocchiali e scolastiche di tipo storico, religioso e di arte Sacra. Inoltre, diffondiamo fra i ragazzi un modello di divertimento SANO, intelligente ed economico. Capogruppo: Jimi Siliquini Con: Anna Maria Maioli e Federica Corbelli

Nuove Idee Nuove Imprese


REEDO@IKEA

26 marzo 2011
presso Ikea Rimini

ReeDo@IKEA è un progetto messo in atto dal nuovo staff ReeDo composto dagli studenti del primo anno del corso di laurea magistrale in Moda dell’Università di Rimini con la collaborazione delle tutor Marianna Balducci, Cristiana Curreli, Chiara Marziani, Ilaria Picardi, Celeste Priore.

L’iniziativa nasce nell’ambito dell’insegnamento di Analisi Sociosemiotica della Moda, tenuto dal prof. Giampaolo Proni, sotto la direzione artistica del redesigner Fethi Atakol.

La collaborazione fra ReeDo ed IKEA Rimini prevede la realizzazione da parte degli studenti di due workshop, incentrati su due tematiche creative diverse.

Il progetto sarà presentato con le performances degli studenti nel negozio IKEA di Rimini. L’evento è fissato il giorno 26 marzo 2011: si terranno due sessioni performance– una mattutina dalle 10 alle 12 ed una pomeridiana dalle 16 alle 18– che prevedono il coinvolgimento del pubblico, incentivato dalla natura interattiva delle installazioni.

Il primo workshop è Body Plane, un viaggio verso la riscoperta delle potenzialità estetico-funzionali del corpo umano contaminato con gli oggetti di IKEA.

Il secondo workshop è ReeDoTautology, è infatti la tautologia, il ragionamento scontato, il tema che guiderà il gruppo ReeDo Couture nella realizzazione di capi d’abbigliamento, pezzi unici creati attraverso l’impiego di tessuti forniti da IKEA, alcuni dei quali verranno creati sul posto davanti agli spettatori. Il riuso infatti non è produzione industriale di oggetti ma diffusione di pratiche e di potenzialità creativa.

ReeDo – ri usare per piacere è un gruppo di lavoro di re-fashion, nato all’interno di ZoneModa, orientato a un approccio di re-use design che coniuga sostenibilità e creatività. La direzione scientifica e didattica del progetto è di Giampaolo Proni, docente del Polo di Rimini, la direzione artistica di Fethi Atakol, re-designer, che vive a lavora a Rimini.

La Conferenza Stampa di presentazione dell’evento si terrà:
giovedì 24 marzo 2011, ore 11:00
negli spazi della sede universitaria Valgimigli v. Santa Chiara 40, Rimini

Next Post

Daniel Wellington - orologi con cinturini intercambiabili

Daniel Wellington è un brand, che sta espandendo il suo mercato a una sempre più vasta fetta di pubblico di tutte le età grazie al suo stile classico e minimalista e alla versatilità dei suoi orologi che, con le loro caratteristiche, si rivelano perfetti per ogni occasione, grazie alla possibilità […]
Copyright All right reserved With Moda Genetica