Sensitive Fabrics – Eurojersey: alte prestazioni e basso impatto ambientale

Redazione

Il concetto di indemagliabilità assume un particolare valore per Eurojersey s.p.a. che, fin dalla sua fondazione che ebbe luogo nell’ormai lontano 1960, rappresenta uno dei pilastri fondamentali dell’azienda, assieme all’obiettivo di una produzione sostenibile.

Oggi Eurojersey s.p.a. si colloca tra le principali aziende Made in Italy per quanto riguarda i tessuti tecnici indemagliabili, il loro prodotto di punta sono infatti i tessuti Sensitive® Fabrics ovvero una mischia di nylon e fibra elastomerica di lycra, dalla quale è possibile produrre tessuti tecnici elasticizzati molto versatili.

Sensitive Fabrics: Evoluzione dell’azienda

Sensitive® Fabrics è un progetto nato e brevettato nel 1989, da quel momento Eurojersey s.p.a. ha iniziato la sua rapida ascesa, introducendo anno dopo anno nuove produzioni che portano inevitabilmente a un ampliamento dell’azienda, grazie a un aumento degli investimenti che porta l’azienda a espandersi a Hong Kong nel 2001 e nel 2003 in Cina.

Col tempo, inoltre, Sensitive® Fabrics prende piede non solo nell’abbigliamento basic, ma sviluppa una linea bagno, una linea intimo e successivamente entra anche nel mercato dell’abbigliamento sportivo e aqua-wear.

Le principali novità che Eurojersey presenta nel corso degli anni sono il lancio di Sensitive® Seric nel 2000, tessuto dall’aspetto serico, Sensitive® Life per il settore dell’abbigliamento acquatico nel 2007 e l’anno dopo Sensitive® Ecosystem, una linea per evidenziare l’ecosostenibilità dei prodotti Sensitive® Fabrics. 

A seguire trovano spazio la linea Sensitive® Touch, Sensitive® Sheer, Sensitive® b.Feel, Sensitive® Grace particolarmente adatti per il settore dell’abbigliamento underwear, Sensitive® Fit, Sensitive® Sculpt e Sensitive® Sculpt Light che mettono in risalto la figura.

A partire dal 2017 e negli anni a seguire, Eurojersey s.p.a. inizia a sfruttare le nuove tecnologie inserendole nella produzione, ed ecco che prendono forma tessuti di lana merino e grafene, vengono sperimentate la stampa 3D, l’Eco Print e l’effetto tinto filo. 

Una delle ultime creazioni, risultato dell’unione tra tecnologia e materiali, è Sensitive® Power Evo, un tessuto forte e resistente ma allo stesso tempo leggero e comodo.

Eurojersey s.p.a. per il pianeta: nasce SensitivEcoSystem®

SensitivEcoSystem® è il progetto sviluppato da Eurojersey s.p.a. attraverso il quale vuole promuovere e incentivare metodologie produttive volte a salvaguardare il pianeta.

Eurojersey s.p.a. si impegna quotidianamente a ridurre il proprio impatto ambientale, rientrando negli standard di ecosostenibilità, utilizzando tecniche di produzione orientate alla riduzione del consumo di energia elettrica, di acqua, di prodotti chimici, di scarti e di emissioni di CO2.

Monitorando costantemente tutti i dati di consumo, l’azienda è in grado di analizzare e migliorare la sostenibilità delle proprie attività di giorno in giorno, grazie anche a una filosofia green condivisa da tutti i reparti e i componenti dell’azienda, che occupa il primo posto in tutte le logiche aziendali di crescita e sviluppo.

Questo spirito guida dell’azienda traspare anche al di fuori di essa, infatti Eurojersey s.p.a. partecipa ormai da molti anni a svariate iniziative di rilevanza internazionale per la tutela dell’ambiente, tra queste ha anche collaborato col WWF.

Il tessuto in tutte le sue sfaccettature

I tessuti Sensitive® Fabrics offrono molteplici vantaggi, tra cui elevate prestazioni tecniche, grazie alla continua ricerca e all’implementazione di tecnologie sempre all’avanguardia. La straordinaria resistenza di questi tessuti va a unirsi alla cura estetica dei capi, con collezioni avvincenti e sempre al passo con i tempi.

Tornando al discorso delle tecnologie utilizzate, quelle di stampa meritano un approfondimento:

  • Stampa a cilindro: è il metodo di stampa più classico e meccanico, consiste nell’utilizzo di un cilindro, appunto, sul quale viene incisa la stampa per essere successivamente applicata sul capo; 
  • 3D print: si tratta di un metodo di stampa che permette di creare disegni con una risoluzione maggiore, in grado di realizzare stampe con un effetto di tridimensionalità;
  • Ecoprint: questa tecnica è stata messa a punto appositamente per perseguire gli obiettivi di sostenibilità dell’azienda, rispetto alla stampa tradizionale, infatti, permette una notevole riduzione sia dei consumi di energia sia di emissioni nocive (fino al 60% in meno).  

Oltre alle tecniche di stampa, sono particolarmente interessanti anche le tecniche di lavorazione dei tessuti, che devono unire la praticità con le altre prestazioni dei tessuti Sensitive® Fabrics:

  • Taping: si tratta di nastrature termosaldate che sostituiscono l’utilizzo di cuciture, per rendere l’esperienza dei tessuti Sensitive® Fabrics ancora più comoda e pratica;
  • Bonding: è una tra le tecnologie più all’avanguardia utilizzata da Eurojersey s.p.a., serve per rinforzare il taglio vivo e consiste nell’unione di due tessuti senza l’utilizzo di cuciture;
  • Ultrasonic: consente l’unione di due tessuti senza l’utilizzo di cuciture. Questa tecnologia si avvale di una speciale saldatura a ultrasuoni e nastri adesivi che garantisce una tenuta perfetta e un aspetto omogeneo del tessuto;
  • Laser cut: tecnica utilizzata prevalentemente per realizzare motivi dall’aspetto perfettamente piatto e uniforme, il calore del laser incide e allo stesso tempo salda il tessuto, così da evitare sfilacciature e garantisce una altissima precisione della lavorazione;
  • Embossing: questo tipo di lavorazione agisce sulla deformazione del materiale attraverso l’utilizzo di calore e pressione, per ottenere un effetto di stampa tridimensionale;
  • Flocking: il flocking è metodo di lavorazione utilizzato per ottenere un “effetto velluto”. Sul tessuto viene applicato prima uno strato di colla sul quale verranno poi fatte penetrare le fibre di flock, con l’utilizzo un campo elettrostatico;
  • Punch out: altra tecnica che utilizza un laser per l’incisione del tessuto, creando micro fori dona ai capi una maggiore traspirabilità;

Free cut: si intende una tecnica di confezionamento che prevede la rifinitura degli orli con la totale assenza di cuciture. Questo è reso possibile anche dalla struttura dei tessuti Sensitive® Fabrics che non si arrotola su se stessa;

  • Transfer printing: il sistema di stampa transfer è utilizzato perlopiù per effettuare personalizzazioni dei capi. Il disegno viene impresso sul tessuto utilizzando calore e pressione.

Nel panorama del Made in Italy, Sensitive® Fabrics si contraddistingue per la capacità di coniugare stile e alte prestazioni. La qualità dei prodotti è garantita e comprovata dal cartellino che, oltre ad attestare l’originalità, riporta tutte le specifiche tecniche del tessuto, consigli su come preservarne le caratteristiche e la certificazione di ecosostenibilità di tutta la filiera produttiva.

Beatrice Angelini

Next Post

Food e moda come strategia di comunicazione

Indice1 Moda come strategia di comunicazione2 Food come strategia di comunicazione  Sentiamo spesso parlare di strategie di comunicazione, utili per lo sviluppo del proprio brand e quindi per la crescita delle vendite. È, infatti, la comunicazione a mettere in contatto acquirente e venditore, e di conseguenza a mostrare al cliente […]
Food e moda come strategia di comunicazione
Copyright All right reserved With Moda Genetica