Work Of Soul, gioielli in tessitura artigianali

Redazione
Page Visited: 60
Tempo di lettura:1 Minuti, 52 Secondi

1996
Le ispirazioni migliori sono quelle che nascono dalla semplicità degli eventi che ci circondano, momenti particolari che ci emozionano, dalla moda e dalle personalità che incontriamo nella nostra vita.

Simona Mele

Sono un’amante della storia e dell’arte, la maggior parte dei miei lavori prende spunto dalle mode più antiche, partendo da gioielli e vestiti del Medioevo a quelli dell’Ottocento, dagli anni Trenta ai giorni nostri. Il tutto rielaborando progetti, disegni, e idee in gioielli moderni.

Come le mie ispirazioni, anche la scelta dei colori nasce nel momento della creazione, non c’è un ordine preciso per questo genere di cose, è una scoperta anche per me, nel momento della tessitura un’idea si aggiunge alle altre.

Partendo dalla struttura centrale fatta di perline del collarino, fino alle sfumature che via via si formao, mentre lavoro con il mio ago, l’effetto visivo, alla conclusione del lavoro, è ciò che più mi soddisfa.

Una piccola storia d’amore, quella per mia figlia.

L’ispirazione è nata dalla silhouette del suo collo, lungo ed elegante, che richiama lo stile anni ’30 e i quadri di Modigliani, da come le piace vestirsi, dalla sua personalità e i colori che usa per esprimersi.

La vestibilità che crea la rete di questo gioiello affascina per il tocco elegante che dona a qualsiasi abbigliamento, semplice o elaborato.

Il ciondolo finale è un piacevole intruso che fa apprezzare maggiormente la diversità dell’intera composizione, la ciliegina sulla torta di un progetto iniziale.

I gioielli sono versatili e non hanno età, si possono indossare con gli outfits più disparati, utilizzando un pizzico di buon gusto in più e osando nel proprio look personale.

Sono una creatrice introversa e i miei gioielli mi permettono di esternare i sentimenti, i pensieri, la mia personalità, sono il portavoce della mia anima e da questo legame ne deriva il mio nome d’arte: “Work Of Soul”.

Con il mio lavoro ho rivalutato l’idea che avevo dei social network. Le persone hanno voglia di darmi un loro parere, positivo o negativo, possono commentare e valutare il mio lavoro al di fuori dalla vendita dell’oggetto. Cosa che aiuta a crescere e a rendermi conto delle scelte dei clienti.

Simona Mele

Iscrivendoti alla nostra newsletter accetti la Privacy Policy

Next Post

Ntrippi Bags

Dal 2012, al ritorno da Londra, abbiamo intrapreso questo percorso; influenzate forse, da un mondo diverso rispetto al nostro, con ampi orizzonti, mentalità all’avanguardia e materiali diversi; da qui la scelta del neoprene, che ancora in Italia lo si vedeva quasi come materiale di scarto o indicato solo per la […]